Dopo settimane di trattative, il colpo che in molti ritenevano impossibile alla fine è arrivato davvero: il Benevento ha ufficializzato questa mattina l’ingaggio di Bacary Sagna per i prossimi sei mesi. Il terzino destro, 65 presenze con la maglia della nazionale francese (con la quale disputò un anno e mezzo fa, da titolare, la finale degli Europei contro il Portogallo), in caso di (miracolosa) salvezza ha un’opzione di rinnovo col club sannita fino al 2019.


Un colpo di certo inaspettato quello messo a segno dal presidente Vigorito, chiuso al centro sportivo Caravaggio Sporting Village di Napoli pochi minuti fa. Dimostrazione ulteriore che nonostante la situazione in classifica ampiamente compromessa (7 punti in 22 partite, -12 dalla salvezza a 16 partite dalla fine del campionato), il Benevento crede ancora in un’impresa che sarebbe unica nella storia del campionato italiano.

Sagna, ex Manchester City (svincolato dallo scorso giugno) e Arsenal, ha anche rilasciato qualche dichiarazione al sito francese FootballFanCast: “Ho sempre giocato nella mia carriera in club di alto livello ed ora voglio partire io sfavorito. Non è una questione di soldi, avrei scelte offerte molto più ricche da MLS o altri campionati top in Europa. In questo momento della mia vita è dove voglio giocare, questo club ruota attorno ad una famiglia e ad una comunità, rappresenta i valori che dovrebbero essere propri di ogni squadra di calcio”.