Alla fine è riuscita a trarre in inganno persino il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, la fake news che, purtroppo, ha visto come protagonista il povero Davide Astori, morto nel sonno durante la notte tra sabato e domenica.


La notizia circolava da qualche ora sui social, Malagò – all’uscita dalla riunione della Lega Calcio – la confermava così: “La Fiorentina e la famiglia Della Valle hanno deciso di rinnovare comunque il contratto a Davide Astori e di devolvere l’ingaggio alla famiglia del giocatore”. 

Della Valle, d’altronde, aveva confermato che proprio lunedì Astori avrebbe rinnovato il suo contratto con la società viola. Presto, però, si è capito che l’ingaggio “regalato” alla compagna e alla figlioletta di due anni era soltanto una bufala in piena regola.


Ci è cascato quindi anche Malagò che, prontamente, è poi intervenuto nel corso della trasmissione Tiki Taka, su Italia 1, per chiarire la vicenda: “La Fiorentina ha smentito la notizia, è una fake news che ho ricavato da un’agenzia di stampa. Il club, comunque, ha già pensato ad un’iniziativa in favore della famiglia di Astori, anche se per il momento vuole mantenere il riserbo sulla vicenda”. 

Davvero clamoroso che possano circolare notizie incontrollate di questo tipo dopo la morte tragica di un ragazzo di 31 anni.