A due giorni dal ritorno del secondo preliminare di Europa League contro l’Hapoel Haifa, l’Atalanta è scossa dalle parole di Gian Piero Gasperini. Il tecnico degli orobici, nonostante la qualificazione al terzo turno sia praticamente in tasca dopo il 4-1 dell’andata, ha parlato del mercato e delle aspettative per questa stagione.

Gasperini ha parlato con la schiettezza che lo contraddistingue: “Il mercato è stato esigue, oserei dire triste. La società sa bene di cosa c’è bisogno. A disposizione c’era un budget importante ma sono arrivati tanti giovani che però non sono ancora pronti. Questi sono i motivi delle difficoltà che la squadra ha avuto in campo in queste prime partite della stagione”.

Parole decisamente forti che hanno poi anticipato anche un altro passaggio che ha colpito i tifosi dell’Atalanta: “Bisogna capire quali sono gli obiettivi stagionali. Questa rosa, così com’è stata strutturata e come adesso si presenta, non può competere su tre fronti. Se le aspettative sono quelle delle due passate stagioni, allora probabilmente serve un tecnico più bravo per soddisfarle”.

Gasperini fa riferimento ovviamente alle partenze di Caldara, Spinazzola, Cristante e Petagna, parzialmente equilibrate dall’arrivo di Duvan Zapata dalla Sampdoria che almeno garantisce una presenza in fase realizzativa maggiore rispetto a Petagna.