Dopo il 4-1 in Israele, la gara di ritorno con l’Hapoel Haifa era poco più di una formalità per l’Atalanta. I bergamaschi hanno ottenuto bottino pieno anche al Mapei Stadium di Reggio Emilia, battendo i deboli avversari con un secco 2-0, e conquistano quindi l’accesso per l’ultimo turno dei preliminari di Europa League. Dove il livello, inevitabilmente, salirà in modo esponenziale.

Per i ragazzi di Gasperini ci sarà un ultimo ostacolo prima della fase a gironi che, proprio lo scorso anno, fu davvero esaltante per la Dea (memorabile la vittoria con l’Everton): sarà il Copenaghen l’avversario da battere. I danesi hanno eliminato il Cska Sofia con un doppio 2-1.

A decidere il match sono state due reti ottenute nella parte finale: al 71′ è stato Duvan Zapata, al secondo gol ufficiale in nerazzurro dopo quello siglato sette giorni fa, a portare meritatamente in vantaggio l’Atalanta. Pasalic ispira, Castagne rifinisce e il colombiano, che nello stacco anticipa il suo marcatore, infila agevolmente di testa.

L’Hapoel Haifa prova almeno a strappare un risultato positivo dalla trasferta italiana, ma in pieno recupero, e in contropiede, Pasalic offre a Cornelius (entrato pochi istanti prima) un pallone d’oro che il danese insacca con un preciso sinistro. Vedremo se riuscirà a fare lo stesso anche nel prossimo turno, contro la sua ex squadra…