Non è stato un inizio d’avventura indimenticabile quello di Leonardo Bonucci al Milan. Il suo passaggio ai rossoneri, in estate, era stato il simbolo di una campagna acquisti faraonica dei rossoneri che, per molti, avrebbe poi dovuto rappresentare la fine del dominio juventino.

Chissà, la Juventus non vincerà il settimo scudetto di fila ma di certo non sarà il Milan a scucirlo dalle magliette. Gli uomini di Montella prima e di Gattuso poi hanno inanellato una serie di figuracce che hanno già compromesso il cammino in campionato e aperto una sorta di “crisi” dal quale sarà difficile uscirne.

Ecco, allora, puntuali le voci di un possibile, clamoroso, addio di Bonucci al Milan, pochi mesi dopo il suo acquisto. Manchester City, Chelsea e Barcellona avrebbero sondato il terreno nelle ultime settimane, ma per il momento di ufficiale arriva soltanto la secca smentita del club rossonero su un presunto “mal di pancia” del centrale della nazionale.

Bonucci crede fermamente nel progetto Milan ed è per questo motivo che queste storie pre-natalizie sono soltanto illazioni inaccettabili. Il capitano è al lavoro coi compagni per uscire da questa situazione negativa il prima possibile”, le parole del club che poi rincara la dose: “Dagli sfottò sugli equilibri spostati alle voci dell’interesse di top club europei. I conti non tornano…”.