Durissimo sfogo di Gianluigi Buffon dopo il clamoroso epilogo di Real Madrid-Juventus, caratterizzato dal rigore al 93′ concesso agli spagnoli che così, siglando l’1-3 hanno conquistato l’accesso alla semifinale di Champions League.

L’arbitro inglese Oliver ha espulso anche Buffon nell’occasione del penalty, per le vibranti proteste. Il portiere ha poi usato parole davvero inconsuete, per un personaggio del suo calibro, davanti ai microfoni: “E’ un episodio dubbio ma non sto a sindacare su questo. Il fatto che fischi rigore al 93′ dopo una partita eroica, distruggendo il sogno di un’intera squadra, significa che non sei un essere umano e al posto del cuore hai un cestino di spazzatura”.

Buffon prosegue in un monologo che potrebbe avere anche pesanti conseguenze: “Lo ha fatto o per un suo vezzo o per mancanza di personalità. Ma se è cosi doveva starsene in tribuna o sul divano di casa con le patatine e la Coca-Cola, con la moglie e i figli e guardarsi la partita in tv. E’ arrivato impreparato, non ha visto la partita dell’andata, si può dire che non capisce un ca…o. Chiudo la mia carriera europea con un’espulsione? Non sono mai stato espulso per proteste e questo la dice lunga sul cinismo di quest’arbitro”.