Parole importanti quelle di Piero Ausilio prima della partita, poi persa 1-0, dell’Inter a Torino. Il d.s. del club nerazzurro ha parlato di calciomercato e di quelle che potrebbero essere le future strategie, soprattutto in tema di riscatti e parametri zero.

Cancelo e Rafinha sono tra i migliori di questa seconda parte di stagione: entrambi sono arrivati all’Inter in prestito con diritto di riscatto. Riscatto che, però, è fissato a cifre davvero elevate e probabilmente fuori dalla portata delle casse nerazzurre, almeno al momento. Ausilio prova a restare speranzoso: “Sono riscatti consistenti, è vero, affronteremo la questione più avanti. E’ certo che sono entrambi giocatori giovani e forti sui quali ci piacerebbe costruire il nostro futuro”.

Il discorso poi cade sugli affari che, stando alle ultime indiscrezioni, l’Inter avrebbe già chiuso. Stefan De Vrij e Kwadwo Asamoah vestiranno la maglia nerazzurra a partire dall’1 luglio, senza che il club paghi un solo euro per i cartellini. Entrambi i giocatori sono in scadenza di contratto e l’Inter avrebbe battuto sul tempo le rivali: “Per il momento non posso confermare nulla, vedremo più avanti se il lavoro iniziato già mesi fa alla fine porterà i suoi frutti. Non faccio percentuali, nello spogliatoio abbiamo fatto un patto e fino al 20 maggio non si parlerà di mercato”.