L’Inter ha in programma una decisa accelerata, nelle prossime ore, nell’ambito della trattativa col Barcellona per Rafinha. Il centrocampista spagnolo, figlio dell’ex giocatore di Lecce e Fiorentina Mazinho (e fratello di Thiago Alcantara), è diventato di colpo l’obiettivo numero uno del calciomercato invernale del club nerazzurro.


Ne è la dimostrazione il viaggio di Piero Ausilio nel capoluogo catalano, in programma nelle prossime ore. L’Inter ha avanzato una prima offerta: prestito con diritto di riscatto fissato a 20 milioni. La formula andrebbe anche bene al Barcellona che, però, è al momento distante sulla cifra per il riscatto. I catalani puntano a fissarla a 30 milioni di euro, chissà che alla fine non ci si ritrovi a metà strada.

In Spagna, intanto, si parla con insistenza anche di un interessamento per Gaitan, in uscita dall’Atletico Madrid di Simeone. Lo ha confermato indirettamente anche l’agente dell’argentino: “L’obiettivo è quello di giocare di più. L’Inter? Un grande club, a chi non farebbe piacere giocare in nerazzurro e vivere a Milano?”.


Peccato, però, che Gaitan è extracomunitario e l’Inter ha riservato il suo unico slot disponibile a Ramires: il centrocampista brasiliano dovrebbe alla fine arrivare con un altro prestito con diritto di riscatto dal Jiangsu, anche se c’è da sistemare ancora la questione ingaggio.