L’Inter ha praticamente chiuso l’acquisto di Lisandro Lopez dal Benfica. Il difensore centrale brasiliano, 28 anni, sbarcherà a Milano nella giornata di domenica per svolgere le visite mediche di rito, prima della presentazione che – con tutta probabilità – dovrebbe avvenire durante la giornata di lunedì.

Spalletti, quindi, sarà accontentato: il tecnico toscano aveva più volte parlato della carenza, anche numerica, nel reparto difensivo, soprattutto nel ruolo di centrale. Lisandro Lopez arriva in prestito oneroso fino a giugno (al club portoghese andranno subito 500mila euro), con diritto di riscatto fissato a nove milioni.

Va detto da subito che, nonostante le buone qualità fisiche e tecniche, il brasiliano – al Benfica dal 2014 – non è mai stato impiegato con regolarità nel club della capitale portoghese, finendo anche in prestito, per mezza stagione, al Getafe. In questa stagione, ad esempio, ha racimolato appena 8 presenze: due in Champions League, due nella coppa nazionale e quattro in campionato. In totale sono 54 le apparizioni accumulate con la gloriosa maglia del Benfica.

Va ricordato che Lisandro Lopez già nel 2015 fu molto vicino all’approdo in Italia. All’epoca fu la Fiorentina, e il d.s. Pradé, ad intavolare la trattativa coi lusitani. L’accordo sembrava ad un passo ma l’infortunio di Luisao fece saltare l’affare.