Si chiamano Nainggolan e Vidal i sogni “proibiti” di Ausilio e Sabatini. L’Inter è da mesi alla ricerca di un centrocampista che riesca a svolgere con la stessa efficacia le due fasi, uno di quei mediani “box to box” che oggi sono merce sempre più rara. Nessuno dei due, almeno nell’immediato, sembra poter rappresentare una pista “semplice”: ed ecco, allora, spuntare un’interessante voce in vista della sessione invernale di calciomercato.


Si parla con insistenza di Niccolò Barella, classe ’97 del Cagliari che – dopo essersi messo in evidenza la scorsa stagione – ha confermato la sua crescita esponenziale in questo primo scorcio di campionato. Qualità e quantità, Barella è ad oggi uno dei prospetti più importanti del nostro calcio, tanto da essersi meritato la convocazione in nazionale per i due incontri contro Macedonia e Albania, validi per le Qualificazioni Mondiali. Non è arrivato l’esordio, ma il gruppo ne ha consacrato le qualità: “Ha tanta voglia di imparare, crescerà ancora di più”.

Il rendimento di Barella non è passato inosservato, tanto che su di lui oltre alla Juventus (che da mesi segue il centrocampista dei sardi) è forte anche l’interesse del Milan. Insomma, si prospetta uno stimolante derby di mercato dopo quello che vedremo in scena domenica sera.