La Juventus conosce già la decisione di Gianluigi Buffon: il capitano appenderà gli scarpini al chiodo, a meno di clamorose sorprese, al termine della stagione. Il club bianconero non si farà ovviamente cogliere impreparato, anzi: il sostituto è già in casa, è il polacco Szczesny che già quest’anno è stato impiegato spesso e volentieri da Allegri.

Resta quindi da risolversi il dubbio legato al ruolo di dodicesimo, dato per scontato che Pinsoglio continuerà ad essere il terzo portiere. Ad oggi sono tre le ipotesi più accreditate e che portano a calciatori italiani e di buonissima esperienza.

Del primo, Marchetti, se ne parla da tempo: fu il titolare della nazionale nei Mondiali del 2010, col tempo – complici anche gli infortuni – ha perso anche il ruolo di numero uno alla Lazio. Da tempo non vede il campo, sarebbe comunque un mezzo azzardo. Si andrebbe molto più sul sicuro se si decidesse di puntare su Consigli, da tempo uno dei portieri di maggior affidabilità del nostro campionato e punto fermo del Sassuolo.

La mossa più “intelligente” sarebbe però quella che porterebbe ad Antonio Mirante: il numero uno del Bologna è cresciuto nel vivaio della Juventus e tornerebbe quindi utile anche in ottica lista Champions, senza contare che sul suo rendimento non ci sarebbe alcuna incognita.