Il Napoli è ancora sotto shock per l’infortunio occorso a Faouzi Ghoulam, durante il match di Champions League contro il Manchester City: rottura del legamento crociato del ginocchio destro, questo il responso medico che ha costretto il professor Mariani a operare subito il terzino algerino. Ghoulam resterà fermo ai box per almeno 5 mesi, in pratica la stagione è quasi finita.

Il Napoli perde così una pedina chiave per il suo gioco che, notoriamente, si sviluppa prevalentemente a sinistra. Giuntoli ha così cominciato a fare le dovute valutazioni sul mercato, detto che Mario Rui, finora mai utilizzato, è costato ai partenopei 10 milioni di euro e sulla carta può essere un degno sostituto. Il portoghese avrà però bisogno di tempo per entrare in forma, a gennaio il Napoli potrebbe così puntare su una vecchia conoscenza del calcio italiano.

Parliamo di Simo Vrsaljko, ex Sassuolo e ora all’Atletico Madrid: il croato può giocare su entrambe le fasce, sarebbe un gran colpo anche se al momento è difficile ipotizzare gli scenari futuri. Ci sarebbe anche Grimaldo, del Benfica, già accostato agli azzurri in estate, ma Giuntoli valuterà anche il mercato degli svincolati.

Sagna e Siqueira non interessano, l’unico nome fattibile è Benoit Tremoulinas, ex Bordeaux e Siviglia. Il classe ’85 potrebbe essere una buona soluzione, ma in pratica ha saltato tutta la scorsa stagione per infortunio. Vedremo se ci sarà una posibilità per il francese.