Ve lo avevamo anticipato la scorsa settimana: la missione di Monchi a Boston, dove ha fatto visita al presidente Pallotta, ha aperto ufficialmente le trattative per i rinnovi di due pilastri della Roma. Ci riferiamo a Kostas Manolas e Alessandro Florenzi, i cui attuali contratti col club giallorosso scadono entrambi nel 2018.


La situazione più intricata è senza dubbio quella relativa al centrale greco: Manolas, che già in estate era stato praticamente venduto allo Zenit, vuole inserire nel nuovo accordo una clausola rescissoria, dettaglio che al momento non è gradito dalla Roma. Rispetto ai giorni scorsi, tra l’altro, spuntano cifre decisamente più corpose riguardo all’ingaggio, considerato che si parla di un aumento a 4 milioni di euro stagionali.

Dovrebbe invece essere tutto in discesa per quanto riguarda Florenzi, idolo della tifoseria e attaccatissimo alla maglia. Florenzi, reduce da un lungo infortunio, dovrebbe accettare la proposta già inoltrata da Monchi al suo entourage: il centrocampista della nazionale passerebbe a guadagnare 3 milioni di euro all’anno, con una nuova scadenza contrattuale fissata per il 2023. Vedremo se entro fine mese ci sarà la chiusura di almeno una delle due trattative.