La tanto temuta “maxi-squalifica” alla fine non è arrivata: la Uefa ha deciso di sanzionare Gigi Buffon con tre giornate di squalifica dopo l’espulsione arrivata in pieno recupero del famoso match dei quarti di finale, al Bernabeu contro il Real Madrid.

In quell’occasione l’ormai ex portiere della Juventus e della Nazionale si rivolse duramente all’arbitro inglese Oliver, affrontandolo faccia a faccia. Le tre giornate sono dovute proprio a quell’episodio ed è una fortuna, per Buffon, che il massimo organismo continentale abbia deciso di chiudere un occhio sulle gravissime dichiarazioni nel post-partita. Ed era proprio quella la motivazione per cui si temeva un lungo stop.

A questo punto Buffon è praticamente ad un passo dalla firma col PSG: il biennale da 8 milioni di euro a stagione è pronto da un pezzo, i francesi aspettavano solo la sentenza della UEFA per capire se il portiere 40enne fosse stato disponibile per la prossima Champions League. Buffon salterebbe così le prime tre partite del girone, di certo non una tragedia.

Resta da capire se il PSG potrà permettersi l’ingaggio di Buffon in vista della sentenza, attesa per metà mese, riguardo le violazioni del Fair Play Finanziario. Il club dovrebbe rientrare di almeno 70 milioni in poche settimane, cedendo alcuni dei suoi giocatori in rosa.