E’ Lorenzo Insigne a regalare i quarti di finale di Coppa Italia al Napoli. Il fantasista partenopeo ha deciso la sfida al San Paolo contro l’Udinese con una rete al 67′: assist di Mertens e sinistro rasoterra in diagonale del “Magnifico” che, così, ha battuto il giovane portiere ospite, Scuffet.


Entrambe le squadre sono scese in campo con gli undici rimaneggiatissimi. Sarri, ad esempio, ha lanciato titolari Sepe, Maggio, Maksimovic, Rog, Giaccherini ed Ounas, approfittando quindi dell’occasione per dare minutaggio ai meno impiegati in campionato. In panchina c’era proprio Insigne, oltre a Mertens ed Hamsik tra gli altri. Nel ruolo di centravanti è stato così schierato Callejon che, poco prima della mezz’ora, ha sprecato un’ottima palla gol calciando tra le braccia di Scuffet da buona posizione. Poco dopo una buona occasione è stata sprecata anche da Ounas, all’intervallo è 0-0.

L’ingresso in contemporanea, all’ora di gioco, di Mertens e Insigne cambia totalmente lo scenario. I due danno subito vivacità alla manovra offensiva e confezionano il gol vittoria, già descritto. Mertens, a dieci dalla fine, ha anche l’occasione per raddoppiare ma conferma di non essere in un gran periodo di forma dal punto di vista realizzativo. Vince il Napoli 1-0: il 2 gennaio, al San Paolo arriverà la vincente tra Atalanta e Sassuolo (domani in campo alle 15).