Terminato il primo stage di Gigi Di Biagio da commissario tecnico (seppure ad interim) della nazionale, si torna a parlare del nome del futuro ct dell’Italia. Se il tecnico romano è chiamato a far bene nelle amichevoli previste per marzo contro Argentina e Inghilterra, da giugno si comincerà a fare sul serio e provare a rilanciare tutto il calcio italiano coi risultati della selezione maggiore.

Costacurta, sub-commissario della FIGC, ha fatto nuovamente il punto della situazione su quelle che saranno le scelte della Federazione: “Il prossimo c.t. sarà uno tra Conte, Mancini e Di Biagio. Non si scappa da questi tre nomi”. Insomma, si restringe – e di molto – il campo, con Ranieri e Ancelotti che escono definitivamente di scena.

Costacurta poi ritorna su alcune sue dichiarazioni dei giorni scorsi che forse sono state mal interpretate: “Non ho mai detto che Conte sarebbe il meglio possibile, ma ho soltanto sottolineato che ha già ricoperto questo ruolo ed ha dimostrato di far bene. In questo particolare momento storico non abbiamo questi grandi talenti ed è anche per questo motivo che c’è bisogno di un grande allenatore. Caratteristica, quest’ultima, comune anche a Mancini e a Di Biagio. A giugno prenderemo la nostra decisione”.