Dopo la sbornia in Champions League, la Roma si è rituffata in campionato dove ha ottenuto un buon pareggio contro la Lazio. Lo 0-0 consente ad entrambe di mantenere il terzo posto, con un punto di vantaggio sull’Inter.

Di Francesco sa che non era semplice affrontare al meglio questa partita dopo la vittoria col Barcellona: “Era complicato gestire il tanto entusiasmo, alla fine ci siamo riusciti. Dobbiamo avere sempre lo stesso atteggiamento, in Europa e in Italia. Certo, il derby è una partita diversa dalle altre e la tensione ci ha portato a giocare diversamente, spesso anche con palle lunghe. Ma così è stato anche per la Lazio e non era possibile poter pressare in un certo modo come fatto col Barcellona”.

Allo stesso tempo c’è il rammarico per gli episodi finali che avrebbero potuto regalare la vittoria: “Quest’anno siamo abbonati a pali e traverse, peccato per i legni colpiti da Dzeko. All’inizio non siamo stati bravi sulle seconde palle e abbiamo sofferto la loro aggressività, poi Nainggolan ha cambiato posizione e le cose sono migliorate. Manolas? Ha avuto dei crampi dopo una botta, ha resistito finché ha potuto. Dzeko insostituibile? Dipende anche da quello che lui sente, è un giocatore sempre pericoloso anche se stasera ha sbagliato alcune scelte”.