Passano gli anni ma Jose Mourinho non si smentisce mai. Il tecnico portoghese, oggi al Manchester United, oggi ha risposto per le rime a Frank De Boer, autore sabato pomeriggio di alcuni commenti al vetriolo dopo la vittoria dei “red devils” contro il Liverpool.


In particolare, De Boer aveva parlato di Rashford, autore della doppietta decisiva: “E’ un peccato non poter vedere ogni settimana un talento come il suo. Rashford è un giocatore vero, farebbe sempre piacere vederlo in campo ed ha bisogno di giocare e commettere errori visto che è così giovane. Ma Mourinho è così, guarda solo al risultato e ti mette fuori dopo una-due partite sbagliate”.

Apriti cielo, la risposta dello “Special One” non si è fatta attendere. Durante la conferenza stampa della vigilia della sfida di Champions contro il Siviglia, a Mourinho è stata chiesta un’opinione sulle parole dell’ex allenatore dell’Inter: De Boer chi, il peggior tecnico nella storia della Premier League? E’ stato capace di perdere sette partite su sette e non segnare neppure un gol. Rashford imparerebbe di più con lui come allenatore? Di certo imparerebbe a perdere…”. Il riferimento, ovviamente, è alla pessima avventura dell’olandese al Crystal Palace, terminata lo scorso settembre con un esonero.