Il Marsiglia di Rudi Garcia è con un piede in finale di Europa League: i francesi hanno battuto il Salisburgo, 2-0, nella semifinale d’andata che si è disputata al Velodrome. Risultato probabilmente bugiardo, con gli austriaci che avrebbero meritato almeno un gol che avrebbe reso il ritorno meno complicato, ma l’OM ha sfruttato al meglio le occasioni avute: al 14′ Thauvin, con un tocco di mano, porta in vantaggio i suoi, nella ripresa il neo-entrato Njie ribadisce in rete il cross basso di Payet. Il Salisburgo, a dieci dalla fine, colpisce un palo con Gulbrandsen.

Sorprendente, invece, l’epilogo di Arsenal-Atletico Madrid. Gli spagnoli si sono ritrovati in dieci uomini al 10′ per una doppia ammonizione a Vrsaljko e hanno dovuto resistere ai continui attacchi dei gunners. L’Arsenal, come spesso accade, ha sprecato una miriade di palle gol nel primo tempo (la più clamorosa capitata a Monreal), prima di trovare a inizio del secondo tempo il vantaggio con un bel colpo di testa di Lacazette. Proprio il francese sfiora poco dopo il 2-0 ed offre un altro pallone d’oro a Welbeck, ma il risultato non cambia. Nel finale, allora, con grande cinismo l’Atletico Madrid pareggia: Griezmann approfitta dell’errore del solito Koscielny e infila Ospina per il preziosissimo 1-1.