Lunedì scorso la mancata elezione di un nuovo presidente per la FIGC, oggi l’ufficialità sul commissariamento della Federazione. Di più, Giovanni Malagò ha nominato Roberto Fabbricinisegretario generale del Coni, nuovo Commissario Straordinario. Al suo fianco sono stati nominati “subcommissari” Alessandro Costacurta e Angelo Clarizia; il nome dell’ex difensore del Milan e della nazionale (oggi opinionista su Sky) circolava d’altronde da diversi giorni.

“Il commissariamento durerà almeno sei mesi e forse anche oltre. Vedremo se saranno sufficienti o dovremo prorogarli” ha dichiarato Malagò. Dal suo canto, Fabbricini – come ormai sembrava chiaro – ha subito nominato il Presidente del Coni anche Commissario della Lega A: “Il Coni ci metterà la faccia ed il mio primo atto ufficiale è Giovanni Malagò a capo della Lega A; sarà coadiuvato da Paolo Nicoletti e Bernardo Corradi”.

Malagò è poi intervenuto sul suo nuovo incarico: “Non vedo perché non dovrei essere accolto bene in Lega A. Al di là di tutto c’è anche un rapporto di affetto con quasi tutti i presidenti di A. Le priorità? Diritti Tv, poi bisognerà pensare a statuto e governance. Ho scelto Corradi perché è un uomo di campo oltre che persona pulita. Ha svolto il supercorso di Coverciano e l’ha passato col massimo dei voti”.