Sei punti in dodici giornate, una sola vittoria (il 3-2 conquistato a Cagliari) e tre sconfitte di fila, con un punto conquistato nelle ultime quattro partite. Ciliegina sulla torta, il derby perso contro la Sampdoria (0-2): il Genoa attraversa un periodo nerissimo e, come spesso accade nel calcio, a pagare i pessimi risultati è l’allenatore.

Da oggi pomeriggio Ivan Juric non è più l’allenatore del Grifone. Il croato lascia la squadra al penultimo posto in classifica in compagnia del Verona, a -2 dalla salvezza. La decisione è stata comunicata dal presidente Preziosi dopo una riunione col suo staff: nelle prossime ore sarà comunicato anche il nome del prossimo tecnico, anche se c’è già un favorito assoluto.

Si tratta di Davide Ballardini, 53 anni, che in passato ha allenato il Genoa già in due occasioni, nel 2010 e nel 2013. Entrambe le volte subentrò in corsa, sostituendo prima Gasperini e poi Del Neri: riuscì a raggiungere poi un decimo posto e la salvezza.

Ballardini, come detto, al momento è il nome in cima alla lista: sarebbero Stefano Colantuono e Edy Reja gli altri due candidati alla panchina del Genoa. Per quanto riguarda l’ex tecnico del Napoli sarebbe davvero un clamoroso ritorno considerati i 72 anni che ne farebbero l’allenatore più vecchio della Serie A.