David Ospina, classe ’88, sarà con ogni probabilità un nuovo portiere del Napoli. Il colombiano l’ha spuntata quindi in quello che nelle ultime settimane era diventato una sorta di maxi-casting per affiancare al giovane Meret e al greco Karnezis (anch’essi arrivati in questa sessione di calciomercato) un estremo difensore di livello internazionale.

Ospina arriva dall’Arsenal, con la formula che il Napoli aveva proposto anche per altri elementi: prestito con diritto di riscatto, anche se le cifre sono tutte da svelare. Il portiere era praticamente stato ufficializzato da Aurelio De Laurentiis in mattinata, durante un’intervista a Radio Kiss Kiss Napoli. Nel pomeriggio, poi, sono arrivate anche le conferme da parte di Sky Sport che parla anche di visite mediche previste nella giornata di domani.

Ospina vince così il ballottaggio col messicano Ochoa: quest’ultimo sembrava fino a poco tempo fa il vero obiettivo del Napoli, che a Dublino, in occasione dell’amichevole persa col Liverpool, aveva incontrato anche i suoi agenti. Un certo ostracismo dello Standard Liegi e lo status di extra-comunitario di Ochoa hanno raffreddato l’affare. A proposito, c’è da sottolineare che Ospina è colombiano ma il passaporto francese lo rende comunitario a tutti gli effetti: insomma, alla fine lo slot di extra-comunitario non è stato occupato né da Ochoa né dal terzino Arias…