L’Inter sta pianificando gli ultimi dettagli per puntare al rinnovo di Mauro Icardi già nelle prossime settimane, chissà entro Pasqua. Il d.s. Piero Ausilio ha avuto l’ok della proprietà e metterà sul tavolo un’offerta principesca per il bomber nerazzurro, autore quest’anno di ben 22 gol in campionato.

Il nodo principale dell’attuale contratto è la clausola rescissoria: i 110 milioni di euro con cui ogni club europeo potrebbe strappare Icardi all’Inter, durante i primi 15 giorni di luglio, sono ritenuti troppo pochi dal club meneghino. Soprattutto alla luce delle continue dichiarazioni di Wanda Nara, moglie e procuratore dell’argentino.

Icardi potrebbe così divenire il giocatore più pagato dell’intera Serie A, superando Higuain e Dybala che guardano tutti dall’alto verso il basso coi loro 7.5 milioni di euro a stagione. L’ex Sampdoria potrebbe superare quella cifra grazie a bonus e diritti d’immagine, arrivando così a sfondare il muro degli otto milioni di euro. La clausola rescissoria salirebbe inoltre a 180 milioni.

E’ opportuno ricordare che su Icardi è sempre vigile il Real Madrid: i campioni d’Europa effettueranno, con tutta probabilità, una mini-rivoluzione nell’organico, partendo dalla possibile cessione di Karim Benzema. Harry Kane è il primo nome sulla lista di Florentino Perez; Icardi fu accostato al Real Madrid già durante la scorsa sessione di calciomercato, quando si parlò anche di visite mediche effettuate.