Stavolta la gogna mediatica, anche se limitata ai tifosi di fede interista, si è abbattuta sul povero Davide Santon. Il terzino dell’Inter si è macchiato di una colpa imperdonabile dal popolo social: essere stato protagonista di un grossolano errore durante la partita pareggiata dagli uomini di Spalletti contro la Roma. Match finito poi 1-1.

Il gol del vantaggio era stato siglato dai giallorossi: rilancio lungo di Alisson, Santon indietreggia e sbaglia l’appoggio di testa per Handanovic, ne approfitta El Shaarawy che insacca con un bel pallonetto. La tribuna rumoreggia, Santon non è di certo tra i beniamini di San Siro. Al momento della sostituzione, poi, il prologo di quello che sarebbe accaduto nelle ore successive: fischi copiosi per il terzino ex Newcastle.

A nulla è bastato il tentativo di scusarsi, con gesti chiari, di Santon prima di sedersi in panchina. I tifosi dell’Inter hanno inondato di insulti il suo profilo Instagram, provocando la reazione del ragazzo costretto a chiudere l’account.

Non mancherà di dare la sua opinione sull’accaduto anche Luciano Spalletti che già ieri sera si era mostrato infastidito sull’accaduto: “Santon non deve chiedere scusa a nessuno se lo fa non giocherà più con me. In campo non voglio gente impaurita”.