E’ forte la delusione in casa Inter per il brutto k.o. interno contro l’Udinese che è costato il primato in classifica: 3-1 il punteggio a favore dei friulani che hanno approfittato di una giornata no della difesa dei nerazzurri, ora scavalcati dal Napoli e, addirittura terzi se la Juventus dovesse vincere a Bologna.

Nel dopo-partita ha parlato Luciano Spalletti, mostrandosi al solito lucidissimo nelle sue analisi:Inter in calo fisico? No, assolutamente no. Oggi abbiamo sbagliato nella gestione della ripresa: siamo andati in difficoltà perché non abbiamo mantenuto le giuste distanze tra i reparti, non abbiamo più gestito neppure la palla e abbiamo sofferto la loro fisicità. E’ un peccato perché non eravamo più abituati a perdere, si può dire che ce la siamo andata a cercare”.

Spalletti poi ha risposto anche ad alcune domande sul mercato, chiudendo nel frattempo il discorso sulla sconfitta: “Eravamo convinti di fare un’altra prestazione che confermasse la nostra crescita e per certi versi ci siamo anche riusciti. Il mercato? Ho già risposto a questa domanda, per me è soltanto la società che può rispondere coi fatti, inutile fare previsioni o tanti nomi come successo in estate. Ausilio e il budget? Non penso che conosca le disponibilità d’investimento, ripeto sarà la società a parlare di mercato”.