Wanda Nara torna alla carica: a un anno e mezzo dall’ultimo rinnovo contrattuale di Mauro Icardi (suo assistito e marito) con l’Inter, la manager dell’argentino lancia segnali importanti al club. Icardi vuole un nuovo contratto, forte dell’interesse di due top club europei.

E’ almeno quello che assicura la procuratrice del centravanti in un’intervista al Corriere dello Sport: “Non ho incontrato il d.s. Ausilio, ma lo sento spesso al telefono. Lui sa quello che penso, come io so quello che pensa la società. Ci sono un paio di top club che si sono avvicinati in questo periodo, è ovvio che io devo valutare bene le condizioni e la situazione”.

Insomma, un invito neppure troppo velato a ridiscutere i 5.5 milioni di euro all’anno (fino al 2021) pattuiti dopo l’ultimo rinnovo. L’Inter punterebbe ad alzare, e di molto, la clausola da 110 milioni valida solo per l’estero e soltanto durante i primi 15 giorni di luglio di quest’anno. Le trattative cominceranno presto, c’è da scommetterci.

A tal proposito la Nara chiarisce anche sull’eventuale ritorno di fiamma di Mino Raiola, per molti nuovo procuratore di Icardi: “Chi vuole Mauro deve bussare alla mia porta, ho io la sua procura. Ho grande rispetto per Mino ma non è di certo l’unico a voler lavorare con Icardi“.