“La Juventus gioca per vincere ogni volta che scende in campo, ma arrivare sempre in finale di Champions League non è semplice. Chi pensava che stasera avremmo vinto 3-0 era completamente fuori strada”, è così che esordisce Massimiliano Allegri in conferenza stampa, dopo che la sua Juventus non è andata oltre il 2-2 casalingo col Tottenham nell’andata degli ottavi di Champions.

Allegri non trova giustificazioni: “Il calcio dà, il calcio toglie. Non mi lamenterò di certo degli infortunati. Bisogna capire che in campo ci sono anche gli avversari che soprattutto in Champions sono molto forti. La partita è stata strana perché dal possibile 3-0 si è passati al 2-1 e dal possibile 3-1 al 2-2. Ma se questo risultato demoralizza l’ambiente allora vuol dire che le due finali in tre anni hanno fatto male a qualcuno…”.

Allegri parla poi delle prospettive per il ritorno: “Non cambia molto, andremo a Londra per vincere. Dissi che non eravamo i favoriti e che c’era il 50% di possibilità di passare il turno e così è ancora. Sì, ci saranno Dybala e Matuidi, ma dobbiamo riprendere a vincere anche in campionato altrimenti il Napoli scappa. La barriera messa male da Buffon? L’errore è stato smettere di giocare dopo il gol del 3-0 mancato”.