Era nell’aria da tempo, il diretto interessato d’altronde lo aveva lasciato intendere in diverse occasioni. Ora è praticamente ufficiale: questa è l’ultima stagione da calciatore di Gigi Buffon.


L’ormai ex capitano della Nazionale lo ha confermato così: “Probabilmente mi ritirerò a fine stagione, non ho paura di prendere questa decisione. Sono curioso di ciò che mi riserverà la vita, non c’è alcun timore da parte mia”. Buffon assicura anche che per il momento non ha scelto quello che sarà il suo percorso una volta appesi gli scarpini al chiodo: “So solo che affronterò i miei ultimi 90 minuti come se fossero i primi 90 della mia carriera: con lo stesso orgoglio e con la stessa determinazione”.

E’ indubbio, però, che nella carriera eccezionale di Buffon resta un vuoto: “Il sogno resta quello di vincere la Champions League. La vincerà chi a marzo sarà più pronto, speriamo possa essere la Juventus. Ma non dimentico tutte le emozioni che mi ha riservato la mia carriera: dagli ultimi anni pieni di successi alla Juve alla sofferenza nel lasciare Parma, passando per la vittoria del Mondiale. Il tutto ispirandomi al mio idolo N’Kono e alla scuola italiana dei vari Zenga, Tacconi, Pagliuca, Marchegiani, Peruzzi, Toldo…”.