“Il rinnovo di De Vrij? Penso che ritireremo l’offerta, c’è un limite a tutto e più in là spiegheremo i motivi. Stefan è un professionista esemplare, ha dato tanto alla Lazio e tanto ha ricevuto. Ma a fine stagione le nostre strade si divideranno, non c’è nulla di male”, sono queste le parole di Tare nell’immediato pre-partita di Lazio-Verona ad aver incendiato il mercato.

De Vrij è in scadenza a giugno e, quindi, si libererà dalla Lazio a parametro zero. Un top player in difesa, gratis, è un’occasione che raramente si presenta e attorno all’olandese si è scatenata l’asta. Mentre il giocatore, su Instagram, si dice “rammaricato” per come è finita la vicenda legata al rinnovo, le ipotesi sul suo futuro si sprecano. Ma c’è un club che potrebbe partire oggi in vantaggio su tutti, l’Inter.

Il pressing dei nerazzurri su De Vrij e il suo entourage sarebbe stato decisivo per la rottura con Tare e Lotito. Di più: l’Inter potrebbe avere in mano già l’accordo col giocatore, con cifre importantissime. Si parla di 4.2 milioni di euro all’anno più bonus, contratto quinquennale.

Vedremo se alla fine l’approdo del centrale di difesa sarà davvero San Siro. Di certo le offerte dall’estero non mancano: Chelsea, Atletico Madrid, Barcellona e Zenit si sono da tempo iscritte alla lista delle pretendenti.