Due gol al Benevento sono valsi a Ciro Immobile un importante primato nella storia della Lazio. Il bomber napoletano ha raggiunto quota 36 gol stagionali, battendo il record che resisteva dal 1973-74 quando Giorgio Chinaglia arrivò a 34 marcature.

Immobile è salito a 26 centri in campionato ai quali si aggiungono 6 in Europa League, 2 in Supercoppa italiana e 2 in Coppa Italia. L’obiettivo principale non è però la Scarpa d’Oro (sta duellando con Salah e Messi, tanto per rendere l’idea), ma quello di riportare la Lazio in Champions League.

Impresa non semplice, considerato che gli uomini di Inzaghi ad oggi sono costretti ad inseguire Roma e Inter, a loro volta trascinati dai gol dei loro centravanti: ieri Dzeko è entrato dalla panchina e siglato il gol dell’1-1 che ha permesso ai giallorossi di salvare la pelle a Bologna, Icardi dal suo canto dopo aver superato 100 gol in nerazzurro ne ha segnati altri due col Verona, insidiando proprio Immobile nella classifica cannonieri.

Di certo 36 gol in 39 partite ufficiali sono un bottino impressionante e che potrà essere ancora più copioso considerato che mancano 8 giornate alla fine della Serie A e che la Lazio è ancora in lizza in Europa League, dove affronterà il Salisburgo nei quarti. Servirà l’Immobile versione campionato e non quello visto in Nazionale negli ultimi mesi…