Non è soddisfattissimo Simone Inzaghi dopo la partita che la sua Lazio, con una grande forza di carattere, ha portato a casa contro il Salisburgo. Nell’andata dei quarti di finale di Europa League è finita 4-2 per i biancocelesti, capaci di reagire per due volte al gol del pareggio degli ospiti e alla fine di costruire un prezioso vantaggio in vista del ritorno tra sette giorni.


Inzaghi è intervenuto ai microfoni di Sky: “Il risultato ci sta stretto: il portiere ha parato con la faccia il colpo di testa di Caicedo, poi ci sono state le occasioni di Immobile, Patric e Milinkovic. E in Austria non sarà semplice: il Salisburgo è una squadra forte, era imbattuta da agosto, aveva subito appena cinque gol in tutta la manifestazione. Sarà dura”.

Il tecnico della Lazio poi ringrazia i suoi: “C’è stata grande concentrazione e disponibilità al sacrificio. I minuti nelle gambe cominciano ad essere tanti, nonostante ciò c’è stato un impegno massimo e anche i cambi sono stati fondamentali per il risultato. Non era semplice dopo il 2-2, i ragazzi però hanno continuato a crederci e anche il pubblico ci ha dato una grossa mano. Ora dobbiamo continuare a lavorare così, i prossimi impegni saranno decisivi”.