Un pareggio colto in extremis, al 94′, sul campo di un Cagliari in difficoltà estrema nell’ultimo periodo, non basta a Simone Inzaghi per analizzare i veri problemi in casa Lazio. Il tecnico biancoceleste continua nella sua personalissima battaglia contro il VAR, qualcosa semplicemente di assurdo al netto di errori che in alcuni casi hanno potuto penalizzare, e in alti avvantaggiare, i capitolini.

Un presunto rigore non fischiato ad Immobile nel primo tempo, peraltro neppure così netto, fa esplodere il tecnico: “Ho già detto cosa penso del VAR, contro di noi viene usato sempre male e spesso siamo stati penalizzati. Sabato scorso, con la Juventus, ci è stato negato un rigore, oggi è accaduta la stessa cosa. A parti inverse sono state prese decisioni che ora non arrivano. Francamente viene da pensar male. Ora la corsa Champions si fa dura, anche se c’è da continuare in questo sogno che va avanti ormai da sette mesi”.

Inzaghi parla comunque anche del momento delicato della Lazio: “Se c’è poca serenità nell’ambiente? La serenità la portano i risultati ed è per questo motivo che dovremo fare di tutto per vincere a Kiev. De Vrij? All’inizio della settimana tutto sarà risolto con l’antidoping e non ci sarà alcuna conseguenza per il giocatore”.