La terza giornata di Liga regala tanti gol, tante emozioni e qualche clamorosa sorpresa. Il Real Madrid rimane solo al comando, complice lo scivolone interno del Barcellona.

[adinserter block=”8″] [adinserter block=”11″]

I Blancos infatti rifilano 5 gol (a 2) all’Osasuna: a CR7 bastano 6′ per tornare a segnare dopo l’infortunio, poi segnano i difensori Danilo, Sergio Ramos e Pepe, prima del sigillo finale di Modric. Il risultato che fa più rumore è l’incredibile vittoria dell’Alaves al Camp Nou contro il Barcellona: gli ospiti vanno in vantaggio con Deyverson, vengono raggiunti da Mathieu e completano il colpaccio grazie al sigillo finale di Gomez. Finisce 1-2.

Risorge l’Atletico Madrid che va a vincere 4-0 sul non facile campo del Celta Vigo, grazie alla doppietta di Griezmann e ai gol di Koke e Correa. La matricola terribile Las Palmas sfiora il colpaccio a Siviglia, va in vantaggio con Tanausu, ma si scioglie nel finale, venendo raggiunto da Sarabia all’89’ e superato da Fernandez al 94′.

Bella vittoria anche per il Villareal, vittorioso per 2-0 sul campo del Malaga con le reti di Sansone e Costa. Non sembra avere fine la crisi del Valencia, ancora fermo a quota zero punti dopo la terza sconfitta in altrettante gare, al Mestalla il Betis si porta sul doppio vantaggio grazie ai gol di Castro e Joaquin , reazione dei padroni di casa che pareggiano con Rodrigo e Garay, prima di essere definitivamente beffati al 90′ da Castro per il 2-3 finale.

Colpo esterno del Bilbao a La Coruna, decisivo il gol di Garcia. Il Gijon piega per 2-1 in casa il Leganes ed infine, il Granada deve arrendersi col medesimo punteggio in casa all’Eibar.
[adinserter block=”12″]