E’ praticamente certa la presenza in campo di Lorenzo Insigne a Torino, contro i granata, in uno dei tre anticipi della 17esima giornata di Serie A. Il Napoli scenderà in campo alle 18, conoscendo già il risultato dell’Inter capolista (alle 15, contro l’Udinese) e lo farà col suo uomo di maggior talento.

Insigne si trascinava alcune noie muscolari ormai da diverse settimane. Quello che un po’ da tutto lo staff medico era considerato come un pericoloso inizio di pubalgia ha reso necessarie quasi due settimane di stop durante le quali il talentuoso trequartista dei partenopei ha saltato la trasferta di Rotterdam, contro il Feyenoord, e l’impegno casalingo di campionato, contro la Fiorentina. In entrambi i casi il Napoli non è riuscito a vincere, segnando un solo gol.

Oggi Insigne si è aggregato al gruppo ed ha svolto l’intera seduta atletica, partecipando anche a quelle tecnico-tattica e di esercitazione al tiro. L’intensità è stata massima, il recupero dall’infortunio è palese. Sarri, insomma, ritroverà una pedina fondamentale per il suo tridente d’attacco che, almeno in quanto ad alternative, dovrebbe arricchirsi di tre pedine a gennaio: il recuperato Milik, Inglese (proveniente dal Chievo) e un esterno offensivo (si parla con insistenza di un tentativo per Deulofeu in prestito).