Nel giro di pochissime ore si è concretizzata una trattativa che fino a pochi giorni fa sembrava inverosimile. Il Napoli ha praticamente scaricato Maurizio Sarri, colpevole di temporeggiare ulteriormente sul suo futuro in attesa di ricche offerte dall’estero, e si è fiondato sul miglior allenatore libero in circolazione. Probabilmente tra i 5 migliori al mondo.

Parliamo di Carlo Ancelotti, vincitore di 3 Champions League (due col Milan e una col Real Madrid) e di campionati in Italia (Milan), Francia (PSG), Germania (Bayern Monaco) e Inghilterra (Chelsea). Insomma, un tecnico di levatura internazionale che ha guidato i migliori club d’Europa.

Nel pomeriggio di ieri Aurelio De Laurentiis ha accelerato una trattativa cominciata già un paio di settimane fa. In serata il presidente del Napoli ha cenato con Ancelotti e la moglie nella sede della FilMauro a Roma, raggiungendo di fatto l’accordo. Questa mattina, poi, sono stati limati gli ultimi dettagli anche riguardo allo staff tecnico che seguirà l’allenatore emiliano. Ancelotti guadagnerà 6.5 milioni di euro netti all’anno per due stagioni con opzione sulla terza.

L’annuncio arriverà l’1 giugno: il Napoli deve risolvere la questione Sarri (si spera di avere comunque gli otto milioni di euro previsti dalla clausola rescissoria) che non sembra convinto dell’offerta proveniente dallo Zenit e continua ad attendere il Chelsea. D’altro canto, Ancelotti è legato al Bayern Monaco fino al 31 maggio.