L’intervista concessa da Aurelio De Laurentiis a Carlo Alvino ha creato un bel polverone. Le anticipazioni, sebbene abbiano parzialmente stravolto le opinioni del presidente del Napoli, hanno contribuito a far scoppiare definitivamente il caso Sarri.

All’ombra del Vesuvio, insomma, si comincia a pensare seriamente al nome del prossimo allenatore. Vedremo se alla fine il tecnico toscano continuerà a sedere sulla panchina dei partenopei, di certo i nomi dei possibili sostituti già circolano con insistenza.

Quello che più sembra d’attualità è Antonio Conte. Lo stesso De Laurentiis lo ha definito un “condottiero”, lasciando quindi intendere che vedrebbe di buon occhio l’arrivo dell’ex Juventus. Il problema, quasi superfluo sottolinearlo, sarebbe l’ingaggio fuori portata, stessa difficoltà che si incontrerebbe nel caso in cui si volesse puntare su un altro tecnico “top” come Carlo Ancelotti.

Insomma, grandi nomi. Ma anche grandi allenatori italiani: De Laurentiis potrebbe essere tentato anche dal continuare il progetto tecnico di Sarri, scegliendo l’allenatore che in questo momento in Serie A più gli si avvicina. Parliamo di Marco Giampaolo della Sampdoria, senza trascurare una pista di certo non nuova che porterebbe a Gasperini, possibile partente all’Atalanta. Il tutto senza trascurare qualche sorpresa dall’estero: sfumate le ipotesi Benitez e Emery, il portoghese Fonseca dello Shakhtar è tenuto in grande considerazione.