Marek Hamsik è intervenuto oggi in conferenza stampa nell’ambito di un evento organizzato dal Napoli e da Lete, main sponsor del club partenopeo. Lo slovacco ha toccato vari temi, tra cui quello del record dei gol in maglia azzurra che dista solo una lunghezza e che appartiene ancora a Maradona: “Ci penso, ma forse ci pensate più voi…in passato ho dimostrato che nell’arco di un campionato posso segnare un buon numero di gol, sono tranquillo e so che questo momento passerà”.


Il discorso passa poi alla stretta attualità e alla sfida che attende il Napoli, sabato sera, contro il Milan: “13 punti di differenza sono tanti, soprattutto a inizio campionato, ma sappiamo che sarà una partita complicata vista la qualità dell’avversario. Dovremo essere attenti alla loro velocità in avanti, sarà un match pieno di insidie. 13 giocatori vengono dalle nazionali e Sarri non era contento per questo…”.

Il pensiero vola poi allo scudetto e Hamsik ha le idee chiare: “Sei scudetti di fila, non ci sono dubbi che la Juventus è la squadra da battere. Noi siamo vicini, forse anche allo stesso livello. Manca qualcosa a livello mentale e fisico? Può darsi. Ma noi sappiamo bene che per vincere il titolo dovremo essere semplicemente perfetti…”.