Maurizio Sarri si gode una delle vittorie più emozionanti da quando è alla guida del Napoli. I partenopei rimontano il Chievo nei minuti finali (gol di Milik e Diawara all’89’ e al 93′) e restano in scia alla Juventus.


Quattro punti da recuperare in sette giornate, con lo scontro diretto il 22 aprile: “Il sogno scudetto continua? Noi puntiamo a pensare partita dopo partita, sarebbe bello battere il prima possibile il record di punti del club, 87, poi vedremo. Il gol di Diawara come quello di Dybala con la Lazio? Spero ci dia una bella spinta, non so cosa abbia significato quello dell’argentino per la Juve”.

Sarri poi scende nei particolari della sfida col Chievo: “Sembrava una partita stregata: pali, occasioni, il rigore sbagliato, dati statistici schiaccianti. Diciamo che la vittoria rientra nella logica delle cose, ma la meritavamo in pieno. Lo screzio di Insigne col pubblico? E’ un momento di tensione, ci sta uno sfogo del pubblico così come ci sta lo sfogo di Lorenzo. Bisogna capire gli stati d’animo e poi tutto finisce al fischio finale. Il pubblico oggi è stato eccezionale, praticamente nel recupero ci ha trascinato verso la vittoria. Sarò per sempre legato a questa gente, almeno emozionalmente. Il Monaco? Non ho ricevuto nessuna offerta, altrimenti lo saprebbe anche De Laurentiis”.