Dopo la grandissima vittoria all’Allianz Stadium contro la Juventus, successo che rilancia alla grande le ambizioni del Napoli nella lotta scudetto, si è tornato a parlare del futuro di Maurizio Sarri. Decisamente non il momento migliore, considerato che restano quattro partite alla fine del campionato e gli azzurri non possono permettersi cali di concentrazione, eppure il tecnico toscano ha voluto ugualmente commentare le voci di un suo addio a fine stagione.

“Per prima cosa voglio smentire chi dice che la mia decisione sarà presa in base ad i risultati che otterremmo a fine stagione, è una bugia“, esordisce così Sarri che poi continua: “Se resto è perché sarò convinto di dare il 101% a questa squadra e a questa piazza. Napoli è una realtà molto stancante e io sento particolarmente il peso di dover regalare delle soddisfazioni a questa gente”.

Insomma, gli scenari sono apertissimi anche se al momento è davvero complicato immaginare Sarri lontano dall’ombra del Vesuvio nella prossima stagione. Sull’ex Empoli sarebbero vigili sia Monaco che Tottenham, due club nei quali l’allenatore potrebbe continuare l’ottimo lavoro svolto da Jardim e Pochettino in quanto a qualità di gioco e gestione della rosa. Più tortuosa, al momento, la pista che potrebbe portarlo sulla panchina di Chelsea o Arsenal.