L’incontro a sorpresa di qualche giorno fa sembrava aver preparato il terreno per l’annuncio a sorpresa: Carlo Ancelotti, invece, non sarà il futuro c.t. della Nazionale. L’ex allenatore di Milan e Real Madrid tra le altre ha infatti comunicato alla FIGC, e più in particolare al suo ex giocatore e ora vice-presidente della Federazione, Alessandro Costacurta, il suo rifiuto. La chiamata è arrivata a inizio giornata, con Ancelotti che al momento si sta godendo alcuni giorni di vacanza in Canada.

A “Carletto” era stato proposto un ruolo molto più ampio di quello di semplice c.t., con supervisione delle nazionali giovanili e incarico anche per la rappresentativa olimpica. A quanto pare, però, Ancelotti avrebbe preso tempo per capire le intenzioni di un suo ex club interessato a richiamarlo e ci sarebbe stata la fumata bianca in tal senso. Il club in questione è il Chelsea, ormai da tempo deciso a dare il benservito ad Antonio Conte.

Insomma, un duro colpo per la FIGC che sembrava poter aver calato il jolly che avrebbe ridato entusiasmo a un po’ tutto il movimento. A questo punto torna in pole position Roberto Mancini, con cui l’accordo sembra invece essere stato trovato da tempo. L’annuncio, lo ricordiamo, è previsto entro il prossimo 20 maggio.