Il nome del prossimo c.t. lo conosciamo già, è Gigi Di Biagio. Ma il tecnico dell’Under 21 per il momento ha accettato la carica “ad interim”, in vista delle due amichevoli che vedranno impegnata l’Italia a marzo contro Argentina ed Inghilterra.

Insomma, a giugno conosceremo il commissario tecnico che avrà il duro compito di far ripartire la nostra nazionale dopo i disastri compiuti da Ventura. I nomi stanno circolando con insistenza sui giornali, ormai da diverse settimane. Il favorito numero uno resta Roberto Mancini, ma sull’attuale tecnico dello Zenit nessuno può sbilanciarsi considerato che è comunque sotto contratto.

Costacurta spiega bene la situazione: “Possiamo parlare solo di nomi che sono attualmente senza squadra. Mancini di certo è un candidato, ma non è l’unico. Sondiamo sei-sette nomi, è questa l’idea sulla quale mi sto muovendo”. Intanto, però, la scelta di Di Biagio era quasi scontata: “Sì, è risultata automatica, la migliore che potessimo fare in questo particolare momento. Gigi mi ha colpito subito per l’entusiasmo dimostrato, ha già bene in mente quali potrebbero essere i calciatori da convocare per le prossime amichevoli”.

Chissà che proprio Di Biagio, in caso di risultati positivi e di una buona risposta del gruppo, possa diventare uno dei favoriti a giugno. Con lui e Mancini restano nella lista dei papabili anche Ranieri e Conte, senza dimenticare le piste che porterebbero ad Ancelotti, Guidolin o a clamorosi ritorni di Prandelli o Donadoni.