La 14^ giornata di Premier League conferma Antonio Conte re d’Inghilterra, il Chelsea del tecnico italiano batte 3-1 a domicilio il City di Guardiola confermandosi in vetta alla classifica e portando a 4 punti il vantaggio proprio sui Citizens e sul Liverpool.

I Blues vanno sotto a causa dell’autogol di Cahill in chiusura di primo tempo, ma nella ripresa ribaltano il risultato con le reti di Diego Costa, Willian ed Hazard.

Suicidio Reds a Bournemouth, Liverpool avanti 2-0 con le reti di Manè e Origi, Wilson su rigore accorcia per i padroni di casa, ma il gol di Emre Can porta gli uomini di Klopp sul 3-1.

Ma negli ultimi 15′ i padroni di casa capovolgono la situazione con i gol di Fraser, Cook e Ake per il clamoroso 4-3 finale.

Rimane in scia del Chelsea l’Arsenal che passa con un roboante 5-1 sul terreno del West Ham con le prodezze di Sanchez (tripletta), Ozil e Chamberlain. Di Carroll il gol della bandiera degli Hammers.

Cinquina anche per il Tottenham ai danni del malcapitato Swansea, doppiette di Kane ed Eriksen e sigillo finale di Son per gli Spurs.

Ennesima beffa per il Manchester United sul campo dell’Everton, vantaggio di Ibrahimovic per i Red Devils, raggiunti all’89esimo dal rigore di Baines per l’1-1 finale.

Sempre più giù il Leicester di Ranieri, che perde anche sul terreno del Sunderland per 2-1, a condannare i campioni in carica l’autorete di Huth ed il gol di Defoe. Inutile il gol di Okazaki e Foxes ad appena due punti dalla zona retrocessione.

Risale invece il Crystal Palace dopo il 3-0 rifilato al Southampton, vittorie interne anche per lo Stoke City (2-0 al Burnley) e WBA (3-1 al Watford).

Il Monday Night è Middlesbourgh-Hull City.