Nella 9^ giornata di Premier League il risultato più clamoroso arriva senza dubbio da Stamford Bridge, dove il ritorno da avversario è amarissimo per Josè Mourinho.

Il Chelsea di Antonio Conte infatti strapazza con un nettissimo 4-0 il Manchester United, Blues in vantaggio dopo appena un minuto grazie al gol di Pedro, poi Cahill, Hazard e Kante completano la festa dei londinesi.

Pareggi interni per le capoliste City ed Arsenal, 1-1 contro il Southampton per gli uomini di Guardiola, che vanno sotto per il gol di Redmond e rimediano grazie al gol di Iheanacho; 0-0 contro il Middlesbourgh per i ragazzi di Wenger.

Ne approfitta il Liverpool che batte 2-1 il WBA con le reti di Mane e Coutinho e appaia in testa proprio Citizens e Gunners. Non riesce invece ad approfittarne il Tottenham che non va oltre lo 0-0 sul campo del Bournemouth e resta a -1 ma viene raggiunto dal Chelsea.

Pareggio a reti bianche anche tra Swansea e Watford, mentre l’Everton cade nel finale sul campo del Burnley, 2-1 il finale.

Risorge il Leicester, che grazie a Musa, Okazaki e Fuchs batte 3-1 il Crystal Palace (in gol con Cabaye) e risale leggermente in classifica.

Nelle zone basse della classifica, fondamentale vittoria per 2-0 dello Stoke City sul campo di un Hull City in profonda crisi e la vittoria per 1-0 del West Ham in pieno recupero contro il fanalino di coda Sunderland.

CLASSIFICA:

Arsenal, Liverpool, Manchester City p.20 Chelsea, Tottenham p.19 Everton p.15 Manchester United p.14 Southampton p.13 Bournemouth, Watford p.12 Leicester, Crystal Palace p.11 WBA, Burnley, West Ham p.10 Stoke City p.9 Hull City, Middlesbourgh p.7 Swansea p.5 Sunderland p.2