Appuntamento fondamentale per la Lazio, chiamata a difendere a Salisburgo il 4-2 conquistato nell’andata dei quarti di finale di Europa League, all’Olimpico. I biancocelesti potrebbero così raggiungere per la quarta volta nella loro storia una semifinale europea.

Simone Inzaghi schiererà ovviamente la miglior formazione possibile: non va dimenticato che la Lazio è in lotta per un posto in Champions League in campionato ma anche vincendo l’Europa League conquisterebbe il pass per la massima competizione continentale.

Poco prima della partenza per l’Austria, nella rifinitura, è arrivato però il forfait di Patric, unico indisponibile nella rosa laziale. A destra, nel consueto 3-5-1-1, ci sarà così Basta, mentre in mezzo tornerà Parolo assieme a Lucas Leiva e probabilmente Luis Alberto.

Sì, perché Milinkovic-Savic ancora non è al meglio e quindi potrebbe essere riproposta la stessa mossa dell’andata, con lo spagnolo in mediana. Questo significherebbe, ovviamente, che a supporto della prima punta ci sarà Felipe Anderson, in grande spolvero in questa parte di stagione dopo le difficoltà di qualche settimana fa.

Detto del dubbio Lulic-Lukaku sulla sinistra, in attacco arriva il grande dilemma per Inzaghi: Immobile è diffidato e anche lui non al meglio. E’ pronta, così, la carta Caicedo con l’ecuadoregno comunque in grado di apportare tecnica ed esperienza.