Missione quasi impossibile quella che attende il Milan all’Emirates Stadium di Londra: i rossoneri, sempre più vicini a rientrare nella lotta per il quarto posto in campionato, sono chiamati a ribaltare il pesante 0-2 subito dall’Arsenal, in casa, nell’andata degli ottavi di finale di Europa League.

Gattuso, comunque, vuole crederci fino in fondo e lo dimostra cercando un cambio modulo e presentando una formazione composta quasi esclusivamente dai suoi “titolarissimi”. L’unico che potrebbe restare fuori rispetto alle ultime uscite è Calhanoglu. L’ex Bayer Leverkusen potrebbe pagare un eventuale passaggio al 4-4-2, a vantaggio di Andre Silva e più in generale un periodo di forma non brillantissimo.

Il portoghese si è sbloccato in campionato col gol decisivo in campionato, a Genova, e l’intenzione di Gattuso è quella di sfruttare l’inerzia positiva. Andre Silva andrebbe a comporre la coppia d’attacco con Cutrone: in tal caso, inutile sottolineare che la bocciatura per Kalinic sarebbe fragorosa.

Nei quattro di centrocampo gli esterni potrebbero così essere Suso e Bonaventura, con Biglia e Kessie al centro. Qualche problema in difesa dove sia Calabria che Abate non saranno della partita: nel ruolo di terzino destro potrebbe così essere dirottato Zapata, col resto della linea difensiva (Bonucci, Romagnoli e Rodriguez, da destra verso sinistra) confermato.