Record d’incasso di tutti i tempi in Serie A per una partita che probabilmente può decidere il campionato. La Juventus, prima con un punto di vantaggio sul Napoli, affronta il match più complicato di questo finale di stagione a Milano, contro l’Inter in piena lotta per la Champions League. Insomma, si prevede un ambiente infuocato.

Spalletti dovrebbe riproporre Candreva titolare nei tre dietro Icardi, con Karamoh che tornerebbe quindi in panchina (il ballottaggio col francese è comunque vivissimo). Al centro, invece, ci sarà Rafinha. La novità, per certi versi inaspettata, arriverà a centrocampo: complice l’infortunio di Gagliardini, sarà riproposto titolare Vecino al fianco dell’intoccabile Brozovic, con Borja Valero ancora bocciato. Linea difensiva invariata.

Novità clamorose, invece, sul fronte Juventus. Per prima cosa c’è l’interessante arretramento di Cuadrado, che tornerà nel suo vecchio ruolo di terzino destro vista anche l’indisponibilità di De Sciglio. Oltre a Sturaro mancherà anche Chiellini e al centro della difesa Allegri si affiderà all’esperienza di Barzagli, con Howedes e Rugani che si accomoderanno quindi in panchina. In attacco torna titolare Mario Mandzukic, a sinistra del tridente che sarà completato da Douglas Costa a destra e da Higuain al centro. Dybala, quindi, dopo la sostituzione al 45′ nel match col Napoli è destinato ad una clamorosa panchina.