E’ uno snodo cruciale per la lotta allo scudetto per il Napoli di Sarri. I partenopei non possono permettersi un altro passo falso dopo il clamoroso k.o. di domenica scorsa contro la Roma: ciò significherebbe scivolare a un possibile (anche se virtuale) -4 dalla Juventus. Una distanza che potrebbe essere già incolmabile.


E’ anche per questo motivo che il tecnico toscano non è intenzionato ad effettuare cambi nell’undici titolare, col rientro di Hamsik dal primo minuto al posto di Zielinski. Confermata la linea difensiva, con Chiriches non convocato, così come il tridente d’attacco composto da Insigne, Mertens e Callejon.

Ha bisogno di far punti anche l’Inter, impegnata nella lotta per un posto in Champions League. Spalletti recupera per il posticipo di lusso col Napoli sia Icardi che Miranda: i due prendono il posto di Eder e Ranocchia (quest’ultimo dovrebbe essere comunque recuperato in extremis).


Grandi manovre a centrocampo: Gagliardini è favorito su Borja Valero per far coppia con Vecino, mentre Rafinha potrebbe essere lanciato titolare a discapito di Brozovic. Perisic e Candreva restano certi del loro posto sugli esterni nel trio che supporterà, appunto, Icardi. In difesa non dovrebbero esserci sorprese, con Cancelo e D’Ambrosio che si confermano intoccabili per Spalletti in questo periodo della stagione.