L’Italia chiude il primo trittico di amichevoli con Mancini in panchina e ospita all’Allianz Stadium di Torino un’altra esclusa eccellente dai Mondiali in Russia, l’Olanda. C’è curiosità per l’undici titolare che sceglierà il c.t., intenzionato per prima cosa a chiudere la rotazione dei tre portieri in rosa: dopo Donnarumma con l’Arabia Saudita e Sirigu con la Francia, stavolta toccherà a Perin che dovrebbe essere protagonista in questo stadio dalla prossima stagione, con la maglia della Juve.

Mancini è intenzionato a impiegare anche altri calciatori che non hanno avuto molto spazio nelle precedenti due uscite. Zappacosta e Criscito saranno i terzini, al centro della difesa dovrebbe riposare Bonucci col probabile impiego di Rugani al fianco di Romagnoli.

Chi dovrebbe giocare la terza partita di fila è Jorginho: il regista è probabilmente considerato fondamentale nel centrocampo a tre, stavolta ai suoi lati potrebbero essere impiegati Cristante e Bonaventura.

Balotelli, visti anche i problemini fisici accusati nel match contro la Francia, dovrebbe partire dalla panchina. E’ ballottaggio tra Zaza e Belotti per una maglia da titolare al centro dell’attacco, sui lati i prescelti dovrebbero essere Insigne e Verdi, probabilmente futuri compagni di club col Napoli. Non da escludere anche il debutto di Baselli, meritato premio dopo una stagione ad alto livello.