Cominciano i quarti di finale di Champions League e va subito in scena la riedizione della scorsa finale. La Juventus è chiamata a vendicare Cardiff, allo Stadium arriva il Real Madrid bi-campione in carica.

I bianconeri sono in fiducia e, nonostante due squalifiche pesanti come quelle di Benatia e Pjanic, credono nell’impresa. Allegri potrebbe decidere di non cambiare il 4-3-2-1 visto spesso nelle ultime settimane, limitandosi semplicemente a sostituire con rimpiazzi “naturali” i due indisponibili.

A centrocampo, allora, potrebbe essere l’ora di Rodrigo Bentancur, favorito su Marchisio ormai ai margini del progetto tecnico del tecnico toscano. Se invece l’uruguaiano non dovesse essere ritenuto pronto per giocare una partita del genere dall’inizio, ecco l’ipotesi 4-2-3-1.

In questo caso Matuidi e Khedira formerebbero la cerniera centrale in mezzo al campo, con Douglas Costa, Dybala e Mandzukic (il croato non è al top) a supporto di Higuain.

L’altro dubbio per Allegri è il centrale di difesa da affiancare a Chiellini: Rugani e Barzagli partono praticamente alla pari, probabile che alla fine sia il più esperto dei due ad avere la meglio. Torna Alex Sandro a sinistra, sul versante opposto toccherà invece a De Sciglio, favorito su Lichtsteiner.

Real Madrid in formazione tipo: Isco, Bale e Asensio si giocano un posto da titolare per completare il tridente con Benzema e Ronaldo.