E’ senza alcun dubbio la partita che dirà davvero se la Roma sarà in grado di lottare per lo scudetto fino al termine del campionato. I giallorossi, quarti in classifica a -4 dal Napoli capolista ma con una partita in meno, fanno visita alla Juventus, seconda. Una sfida che negli ultimi anni ha riservato pochissime soddisfazioni ai capitolini, vedremo se Di Francesco riuscirà ad invertire la tendenza.


Il tecnico ha in mente nuovi cambi nell’undici titolare, come d’altronde accaduto costantemente in questa prima metà di stagione. In attacco con Defrel non convocato, tornerà quindi in panchina Patrick Schick che, francamente, ha convinto poco nel ruolo di esterno destro d’attacco; al suo posto ci sarà Diego Perotti, col ritorno dal primo minuto in campionato di El Shaarawy. Dzeko, ovviamente, sarà il centravanti.

In difesa, invece, le idee dovrebbero essere ancora più chiare. Alisson sarà protetto da una linea a quattro composta da Florenzi, Fazio, Manolas e Kolarov. Qualche dubbio potrebbe esserci a centrocampo: detto di De Rossi e Nainggolan che dovrebbero avere assicurata una maglia da titolare, c’è il ballottaggio Strootman-Pellegrini ancora aperto. L’olandese non è in un gran periodo di forma ma al momento è ancora favorito: Di Francesco scioglierà i dubbi poco prima del calcio d’inizio.